Pillole di Road Book…. Cascia (PG)

Pillole di Road Book.... Cascia (PG)

Cascia, meta di pellegrinaggio religioso e buon cibo, ospiterà la terza tappa del Transitalia Marathon 2020 il giorno 2 ottobre.
Cittadina assolutamente da visitare, situata in una delle zone più montuose dell’Umbria, permette itinerari per il moto turista incredibilmente belli e spettacolari tra i borghi della Valnerina e le vallate dell’alto Lazio.
La tappa arriverà da nord su una direttiva tra la Regione Marche e Umbria.
Il giorno successivo la quarta tappa scenderà prima a sud per poi effettuare un insolito anello ad ovest prima di entrare nel territorio della Regione Lazio.
 
-Cascia deve la sua importanza al santuario eretto in nome di Santa Rita, uno dei più importanti centri spirituali della regione e celebre meta di pellegrinaggio.. ma anche alla sua rinomata accoglienza e alla buona tavola!
 
Fondata in epoca romana, Cascia visse il maggior splendore nel Medioevo, prima sotto la dominazione delle signoria folignate, successivamente sotto il dominio di Federico II di Svevia, in seguito contesa, senza successo, dalle vicine città di Norcia, Leonessa e Spoleto. Solo alle soglie del 1500, si arrese allo Stato Pontificio sotto il cui dominio rimase per meno di 30 anni, da allora mantenne sempre la propria indipendenza. Nel parlare di Cascia non si può non citare Santa Rita; la suora, beatificata nel 1900, visse tra il 1381 e il 1457. Oggi la Santa, conosciuta come dispensatrice di grazie, è venerata in tutto il mondo e moltissima gente si reca ogni anno in pellegrinaggio durante le celebrazioni ritiane al Santuario a lei consacrato.