#rideyourpassion

Transitalia Marathon

è una manifestazione internazionale adventouring offroad di mototurismo che ti permettere di rivivere l’atmosfera dei grandi rally del passato unita alla passione della vera avventura sulle due ruote. Le iscrizioni aperte mercoledì 22 gennaio 2020 ore 10:00iscrizioni chiuse mercoledì 22 gennaio ore 10:25 ISCRIVITI COMUNQUE PER ENTRARE NELLA LISTA DI ATTESA! 

iscriviti TM 2020 – Register TM 2020accredito stampa – press accreditment

Transitalia Marathon – guarda il video

PROGRAMMA E QUOTE

Programma evento 2020 e quote di partecipazione per i piloti

HOTEL FINE TAPPA

Hotel di fine tappa consigliati da prenotare individualmente

REGOLAMENTO

Regolamento e caratteristiche moto per partecipare all’evento

Tappe 2020

I luoghi che accoglieranno i partenti durante le fine tappe del viaggio 

Start – Rimini

28-29 settembre 2020

Tappa 1 – Sansepolcro

30 settembre 2020

Tappa 2 – Todi

1 ottobre 2020

Tappa 3 – Cascia

2 ottobre 2020

End – L’Aquila

3 ottobre 2020

Only 50 Jacket Limited Edition

Scarica ora l’APP! 

Press Area

Informazioni e form per partecipare come addetto stampa all’evento: Accredito, Press Kit, Rassegna stampa, Comunicati & Trailers

Vai alla press area
The Book

Transitalia Marathon 
Story of a Dream 

Disponibile il grande libro del Transitalia Marathon Story of a Dream, autore Pier Luigi Martelli. 300 pagine di foto e testi in italiano e inglese che raccontano la nascita, la storia, le edizioni, i luoghi e gli amici del grande evento con i nomi di tutti i partecipanti di tutte le edizioni.

Buy the book
Il nostro blog

News

Rimani aggiornato sulle novità e sulle tracce dell’itinerario del Transitalia Marathon

TRANSITALIA MARATHON – MBE 2020

Transitalia Marathon e Italian Challenge saranno presenti al Motor Bike Expo, la più importante rassegna fieristica d’Europa dei viaggi avventura. Domenica 19 alle ore 11:00 presso lo stand Continental verrà[…]

Read more

Venerdi 10 gennaio – una serata dedicata alle 2 ruote

Venerdi 10 gennaio 2019 , un appuntamento imperdibile nella terra dei motori per gli appassionati di Turismo su due ruote e del mondo Adventouring. Presso il Teatro di Coriano (RN)[…]

Read more

Incontro con Gio Sala al Transitalia Marathon

Come ogni anno Gio Sala vuole vivere l’atmosfera del Village del Transitalia Marathon.

Read more

Organizzato dal MC Strade Bianche in Moto – SBM

La passione per le due ruote che ha portato alla nascita di eventi internazionali come Trasitalia Marathon e Italian Challenge..
Un gruppo di amici appassionati che amano condividere le meraviglie dell’Italia offroad.
Corsi per maxienduro e navigazione GPS

www.stradebiancheinmoto.it

In collaborazione con Minoa Group sas di Mirco Urbinati, organizzazione eventi:

Dicono di noi

Grazie per le vostre parole e il vostro sostegno

Paesaggi stupendi, accoglienza fantastica e organizzazione efficiente. Cosa volere di meglio per godersi la propria passione motociclistica

Fabio Petta

Italia

Ciao a tutti!
The TIM 2018 was a wonderful experience, passing through amazing places. The tracks were carefully and well chosen. In the most relevant parts of the tracks very professional and very friendly assistance was always available.

Wolf Hirth

Certo che la consiglio, unica e appassionante,luoghi meravigliosi percorsi in compagnia

Ruggero Mingo

Italia

“Al prossimo Transitalia Marathon parteciperemo insieme!”questa è la promessa che ci eravamo fatti io e Sergio Santoni. Saremo andati insieme a quella manifestazione che lui aveva fatto tante volte e io mai perché ero troppo giovane e perché avevo iniziato solo da un paio di anni la mia esperienza in moto. Saremo andati insieme, si, se qualcuno avesse mai riorganizzato il Transitalia Marathon.
L’ultima edizione fu nel 1994.
Così tra un moto rally, una gara di enduro e un’uscita in moto tra amici negli anni ho ripercorso quel mito tappa dopo tappa sulle orme di un evento che ormai non c’era più. Grazie a questa operazione di scouting ho scoperto paesi stupendi, borghi nascosti, scorsi e paesaggi mozzafiato e anno dopo anno me ne sono innamorato.e la voglia di essere anche io uno dei partenti del Transitalia Marathon è cresciuta di giorno in giorno, di anno in anno.
Ma la promessa è sempre rimasta in piedi.
Poi Sergio si è ammalato.
Forse è proprio lì che è scattato qualcosa. Forse l’urgenza di mantenerla prima che fosse troppo tardi. E così, grazie al sostegno delle persone al mio fianco, di chi ha sempre creduto in me e ha visto potenzialità che io non vedevo, ho iniziato a pensare che, dato che nessuno lo riorganizzava, l’avrei potuto fare io. Così il lavoro di scouting portato avanti per anni si è intensificato, il percorso è stato da me personalmente tracciato, visto e ricontrollato mille volte.
Poi è iniziato il lavoro burocratico e amministrativo. Grazie alla collaborazione del professionista Pietro Vitale abbiamo ottenuto i patrocini e i permessi per passare in ben due parchi nazionali, solitamente off limits agli eventi su due ruote in off road. Ci hanno addirittura concesso di passare attraverso la meravigliosa città di Norcia riservandoci un’accoglienza degna di un capo di stato. E che dire di Leonessa. I ragazzi del moto club locale ci hanno commosso per la loro ospitalità e il loro entusiasmo. Ci hanno accolto con banda, forze dell’ordine schierate, fuochi d’artificio e majorette! Infine Campo Imperatore, il traguardo tutto nostro raggiunto dai partenti come le lacrime agli occhi per l’emozione.
È stato un lavoro lungo, incessante, con scogli da superare, non lo nego, combattendo a volte contro l’indifferenza di alcuni e l’invidia di altri.
Ma vedere quegli occhi rossi di sconosciuti che dopo 3 giorni sono diventati amici, e leggere ancora oggi i messaggi carichi di empatia che mi mandano, mi ha regalato un’emozione incommensurabile.
Il tempo spesso è tiranno e Sergio non è potuto salire sulla sua moto e partire con noi. Ma era comunque con noi, nei nostri cuori, sulla gigantografia esposta sul palco, nelle targhe date al gruppo più numeroso, a Bruno Birbes e a Roberto Boano, nel l’accoglienza che i suoi famigliari hanno dedicato ai partecipanti davanti a casa sua. In qualche modo, o meglio, a modo mio, la promessa l’ho mantenuta,
Ora per rendergli onore davvero, il seguito della promessa è quello di portare avanti questo progetto negli anni. Perché le emozioni vissute in questi tre giorni, da me in primis, dai miei preziosi collaboratori e infine dai partecipanti possano toccare sempre più persone appassionate dell’off road e delle due ruote.
Perché oggi come oggi cosa c’è di più bello del regalare emozioni?

Mirco Urbinati – organizzatore