La gioia, virile, del traguardo raggiunto combatte col magone che nasce da ogni avventura ormai agli sgoccioli. Ma è ancora presto per abbandonarsi ai ricordi. Pochi chilometri più avanti, affacciati sul mare di Pescara, lo staff del Transitalia Marathon sta allestendo un arrivederci coi fiocchi, festoso, ricco di musica e calorie. Dunque, Pescara, la città di Gabriele d'Annunzio, del pittore Pietro Cascella, dello scrittore Ennio Flaiano: dopo tre giorni di sentieri e aquile l'impatto con la popolosa e trafficata città richiama tutta la nostra attenzione. Capoluogo della provincia, divide con lAquila gli uffici del consiglio, della giunta e degli assessorati regionali a sottolineare la sua importanza per l'intero Abruzzo.
Le origini della città sono antichissime, in gran parte misteriose, ma di certo la sua attuale 'fotografia' risale al dopoguerra, dopo i furiosi bombardamenti alleati. Una rinascita frenetica che l'ha ben presto portata ad essere il centro principale della regione, un vero e proprio traino con insediamenti industriali di altissimo livello.
Fra le tante ci piace citare le cantine Zaccagnini, storico partner del Transitalia Marathon.
L'elenco dei luoghi di interesse storico e artistico sarebbe più lungo di quello dei partecipanti al Transitalia, per cui... Se volete cogliere il genius loci vi consigliamo un tuffo in piazza della Rinascita, non a caso detta la piazza Salotto, il cuore di Pescara. La cucina? Tutto il meglio dell'Abruzzo, dagli arrosticini al brodetto, che altro dire?
Pescara vista dall'alto

Pescara vista dall'alto

Il ponte Flaiano, uno dei simboli della città

Il ponte Flaiano, uno dei simboli della città